Escursioni negli angoli più belli della Sicilia

IL MARE COME NON L'AVEVI MAI VISTO

Itinerario Snorkeling

Direzione Nord

Partendo da Marzamemi il primo punto semplice con una splendida visione del fondale è la parte di Marzamemi denominata DIGA cioè tutto il tratto di costa roccioso che si trova di fronte alle casette dei pescatori. Viene chiamato diga proprio perchè questi scogli naturali fermano l'acqua, ed una volta utilizzati come latomie per la costruzione di vari siti.

Andando verso Vendicari, di fronte a Marzamemi ( quindi avrete bisogno di un imbarcazione) troviamo un sito archeologico chiamate colonne Greco-Romane, è il risultato di un antico naufragio di una nave si presume greca risalente 2300 anni fa, in questo sito potrete trovare tantissime castagnole, che sono dei pesci piccoli neri con la coda a punta ed attaccata alle Colonne troverete tantissime macchie nere, le famose spugne di mare. Come altri tipi di pesci, potrete trovare occhiate, saraghi, donzelle e tanto altro.

Sempre in questa direzione, la Riserva di Vendicari offre tantissimi punti dove fare snorkeling, in ordine possono essere la nona strada denominata la Cittadella, il quale è il primo ingresso della Riserva di Vendicari partendo da Marzamemi, proseguendo incontrerete la Tonnara di Vendicari vi è un lungo tratto roccioso ideale per lo snorkeling.

Da non perdere sicuramente è la spiaggia di Calamosche in piena riserva di Vendicari, faticherete un po’ per arrivarci circa 20 minuti di camminata (si raccomanda in orari non troppo caldi) ma i Vostri sforzi saranno ricompensati dalla bellezza di questa spiaggia incastonata tra le rocce e con una sabbia bianca e finissima, sicuramente molto affollata soprattutto nei periodi di alta stagione, data anche la sua ristrettezza.

Un altro punto molto bello ma poco accessibile via terra è il tratto di costa adiacente alla foce del fiume Cassibile dove troviamo degli scogli affioranti ed anche una sorgente sottomarina d'acqua dolce. Per arrivarci via terra seguite la ss 115 e tra Avola e Cassibile troverete le indicazioni “Pineta del Gelsomineto”

Un altro punto proseguendo in direzione nord Siracusa è Ognina con l'omonima isola, dove troviamo anche un piccolo porto naturale turistico. L'isoletta è ideale per effettuare snorkeling.

Subito dopo abbiamo la vasta area marina protetta del Plemmirio dove troverete tantissimi punti, ed essendo un'area marina protetta sarà sicuramente facile trovare tante varietà di pesci rispetto ad altre zone. Nei fondali di questa zona trovere un relitto di una statua di una sirena molto antica. Fate attenzione però alle varie zone dell'area marina, in quanto le zone rosse sono interdette a qualunque tipo di attività salvo autorizzazioni particolari.

Direzione Sud

Partendo da Marzamemi, dirigendovi in direzione sud, per intenderci verso l'isola di capo passero incontrerete ACQUA DELLE COLOMBE, chiamata così perchè dalla scogliera sgorga dell'acqua dolce e le colombe la usano per abbeverarsi, ed è il punto dove tantissimi anni fa dove i pirati approdavano per rifornirsi di acqua dolce. E' accessibile via terra dalla spiaggia di Morghella o dalla spiaggetta denominata Scalo Mandria a Portopalo. Ma la migliore idea è effettuare questo tipo di escursione in barca.

Subito dopo potrete trovare l’isola di Capo Passero, l’intera isola ha dei punti veramente fantastici per lo snorkeling, quali: i ruttazzi (le grottacce), il punto nord dell’Isola proprio sotto il fortino spagnolo dove vi sono diverse piccole grotte con un fondale decrescente e dove potrete ammirare diverse qualità di pesci tra cui donzella, occhiate, castagnole,polpi, verme cane e come reperto storico un’antica ancore posizionata proprio sotto il faro del fortino.

Lungo tutto il resto dell’Isola i fondali si prestano tantissimo allo snorkeling come Capo Musso, Grotta del Polpo, Scoglio Maltese e Punta del Travo dove abbiamo anche la presenza di una secca in cui purtroppo diverse imbarcazioni si incagliano.

Proseguendo troviamo l’Isola delle Correnti, chiamata così proprio per la presenza di molte correnti marine ed è proprio qui che Mar Ionio e Canale di Sicilia si incontrano, la baia dell’Isola è caratterizzata da dune di sabbia e il fondale è prettamente sabbioso, tranne per il relitto che troviamo proprio al centro della baia ad circa 50 metri dalla costa, si tratta di un mercantile Maltese, naufragato circa 30 anni fa a causa di un’incendio a bordo, a circa un miglio, dalla costa abbiamo la presenza di una secca di circa 4 metri con un fondale veramente unico, ma proprio per la distanza dalla costa consigliamo di effettuare l’escursione in barca.

Siamo già nel Canale di Sicilia e proseguendo, si trova Punta delle Formiche, la quale viene chiamata così perché gli scogli affioranti, visti da lontano assomigliano a delle formiche, adiacente a quest’ultima troviamo le Grotte dei Sospiri, chiamate così perché il gorgoglio dell’acqua assomiglia ad un sospiro. Questa zona è anche nominata Concerie, proprio per la presenza di antiche concerie scavate nella roccia.

Passando la grandissima spiaggia delle Granelle, circa 5 km, vi imbatterete in Porto Ulisse e Punta Castellazzo che insieme a Cirica e Punta Cirica sono il capo-linea dello snorkeling in quanto successivamente troviamo lungo la costa solamente grandissime spiagge.

Tra Porto Ulisse e Cirica si trovano due scogli: Iannazzo e Iannazzieddu, quest’ultimo di pochissimo e spesso per niente, affiorante dal mare, ma sono due punti veramente da non perdere per lo snorkeling ma anche qui consigliamo di raggiungerli in barca.

Alle porte di Pozzallo, come ultimo baluardo di tempi antichi si trova l’isola dei Porri, denominata così perché fino a poco tempo fa cresceva il porro selvatico. Quest’isola, un tempo molto più grande, adesso a causa della continua erosione del mare è poco più di uno scoglio. Ma non per questo ha dei spettacolari. Attenzione perché l’isola e la zona a cento metri attorno ad essa, è interdetta da qualunque attività in quanto dichiarata zona di riserva integrale. Dall’isola guardando verso terra, ci sono delle secche chiamate secche di Circe, meta di tanti pescatori subacquei per la presenza di ricciole, cernie, saraghi, polpi etc..

NEWSLETTER

Lasciaci la tua email ! Ti invieremo le nostre offerte